Prima Pagina Rifondarola 11 06 2012

Alla caccia dei punti di criterium, e non solo.

Domenica 10 giugno 2012. In tanti vanno al mare o ad una gita fuori porta. Noi no. E’ una delle prove più difficili, 13,5 km di trail a vallinfreda, su e giù per un sentiero di montagna, con il cuore che scoppia per tutto il tempo, le gambe che si fanno sempre più dure, ed il fiato sempre più corto. Più forte della fatica però il piacere di vivere una esperienza di corsa diversa, circondati da tanta natura e vegetazione, con il sole che di rincorre per tutto il tempo.

Vallinfreda_2012_Paola_3

Domande prima del via si, ma una su tutte: sarà sano quello che stiamo facendo, eludendo la compagnia dei nostri familiari? Soprassediamo.

Obbiettivo: arrivare.

Classifica della gara – qui

Classifica aggiornata del Criterium – qui

Ci ritroviamo tutti puntualissimi, tranne boris, alla partenza. Fabio, cogliendo di sorpresa gli organizzatori, ritira per tutti i pettorali nel tentativo di depistarci subito in zona arrivi piuttosto che partenza. mancano quasi due ore al via… qualcuno è appena partito da casa… Li trattiene fino all’ultimo e poi cede sotto all’insistenza dei veterani rifondaroli. Il presidente ha fatto il pieno con la macchina, accompagnando Alessandra, Pierluca ed Andrea. Presenti per l’occasione Alessandro, Paola, Enzo, Roberto Tufani, dato in gran forma, ma anche Stefano Conti e, bentornato, Paolo Friso (non lo si leggeva da tempo). Mancano 10 minuti al via. Ci si riscalda in zona partenza, nel centro del paesino di vallinfreda. Manca solo boris. Il sordo rumore della sua moto ed ecco anche lui. Si attacca praticamente il pettorale in moto, il tempo di salutare tutti e poi il via. Saremo circa 150 persone, ad occhio. In testa la parole di walter, che questa gara, oltre ad averla quasi vinta, ce l’ha fatta vivere nel suo racconto. Sono tutti concentrati e molto responsabilmente cauti. I primi 500 metri sono di strada e conducono fuori paese, lì dove iniziano i sentieri, le mulattiere, che percorreremo per 13 km. Finalmente inizia la corsa che stavamo aspettando; è tutto un saliscendi, facendo ben attenzione a dove si mettono i piedi, specialmente in discesa. Il serpentone dei corridori si allunga sempre più. Si corre in cresta, ma ogni tanto si scende, seguendo i dolci rilievi montani, spesso sotto il sole. I tratti all’ombra non sono frequenti, ma l’aria è gradevolmente fresca (non oso immaginare lo stesso percorso sotto la pioggia…). Ugo non è venuto proprio per evitare infortuni, ma ha avuto il coraggio, sentitosi braccato nel criterium, di rivolgersi ai suoi fidi scudieri per togliere più punti criterium possibili ai suoi diretti inseguitori, il presidente in primis. Una mossa davvero discutibile ma poi premiata nel risultato. Nella speciale classifica rifondarola primeggia Boris (5° assoluto), che precede Enzo (che fa un minuto in più dello scorso anno). Vicinissimo Zed, quasi uno sputo, a conferma di un invidiabile stato di forma. Poi si rivede il presidente, che chiude in poco più di un’ora (occhio Capizzi). Bella prova per Paolo, che predilige gare impegnative come questa. In una sequenza di arrivi ravvicinati si scorgono poi Pierluca (ben attento a distinguere le vicine vette dei simbruini), stefano, Andrea e la nostra Valchiriona, la guerriera Alessandra, accompagnata da quel galantuomo di Alessandro Nulli, che impone la sua legge sul terreno preferito della sua avversaria di oggi Paola, in difficoltà fin dopo le prime ascese. Tra di loro si classifica Fabio, giunto sorridente al traguardo (non era il solo), a completamento di una gara alla tira e molla (questo perlomeno ci dicono i nostri osservatori). Insomma è stata una bellissima esperienza, da ripetere oltretutto perchè il paese è immerso in un contesto che merita molto di più del “toccata e fuga” che gli abbiamo riservato. Siamo partiti da casa chiedendoci se fosse stata la cosa più saggia da fare questa domenica mattina. Siamo ritornati felici e con risposta che ci aspettavamo. Appuntamento per la prossima edizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *