Villa Reddenta a Spoleto

Prima Pagina Rifondarola 16 04 2012

15 aprile 2012, Vivicittà a Spoleto con tanto di trasferta sociale. Come location il bellissimo ostello di villa Redenta, storica dimora di una borghese famiglia di Spoleto, adesso adibito ad ospitare eventi di vario tipo, per lo più musicali, con artisti internazionali. Uno stupendo parco fa da cornice al corpo principale.

Classifiche: Vivicittà Spoleto 2012 – qui; Criterium aggiornato – qui.

Tra partecipanti e familiari si contano 70 e più prenotati ma, per motivi per lo più di salute, si conta un buon numero di defezioni. Alla gara partecipano 20 rifondaroli, con una presenza massiccia di rappresentanti in rosa. 2 giri da 6 Km con partenza ed arrivo dall’impianto di atletica, con attraversamento anche del centro di Spoleto (per fortuna senza arrivare fino in cima). Qualche nota negativa la merita più che il percorso il modo con cui è stata presidiata la circolazione e la segnaletica. A farne le spese in particolare Francesca, che si è persa dopo il 7° km, ma anche altri hanno avuto qualche difficoltà, anche per la presenza di macchine sul percorso.

I punti di criterium sono doppi, e fanno gola a tanti dei partecipanti. E’ il solito Boris, accompagnato per l’occasione dalla famiglia, con tanto di suoceri, ad arrivare primo dei rifondaroli, quinto assoluto, ma con Ugo subito dietro. Dodicesimo posto per Daniele Di Stefano, in continuo miglioramento. Il presidente salta, tanto per cambiare, lasciando il posto, e quindi i punti extra di criterium, a Pierluca ed Andrea (Andy). Seguono via via tutti gli altri fino a Fabio Lucidi, che, oltre a chiudere la rappresentativa dei rifondaroli classificati, chiude anche quella degli arrivati della generale (per la verità il numero di partenti complessivi per la 12 km era veramente modesto).

Al femminile abbiamo schierato ben 9 donne, record disintegrato. E’ Paola la prima nostra rappresentante al traguardo (quinta assoluta) autrice di una prestazione che non vedevamo da tempo. Determinata e “cattiva” si beve la Bizzarri a 4 km dall’arrivo e si invola, mantenendo la posizione di vantaggio, fino al traguardo. Antonella le segue a debita distanza, scortata da Alessandro ed Antonio (della famiglia dei Salonici). A seguire Vera, Eleonora, Rita , Marcella e Valeria (a sua volta scortata dal fratellone).

A contorno della manifestazione, e che contorno, i nostri bambini e ragazzi si sono cimentati nelle corse loro riservate. Sono stati forse la cosa più bella della giornata… Tanto per cambiare, l’impronta dei Guerra ha segnato anche le classifiche giovanili, ma sono stati e davvero bravissimi tutti.

Prossimo appuntamento di criterium a casa del potente, a Olevano Romano, prevista a maggio ma con data ancora da comunicare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *