prima pagina rifondarola – 17 01 2012

Un messaggio del presidente alla vigilia della corsa di Miguel, che vedrà ben 27 rifondaroli alla partenza. Si parla anche della prima prova dei CdS regionali di cross, disputatisi domenica scorsa.

carrera_de_miguel

Rifondarole e rifondaroli buon giorno,

siamo in vista dalla corsa di Miguel, terza prova del criterium, che quest’anno ci vedrà in ben 25 al via. Grandissimi.

Per prima cosa vorrei ringraziare Davide per lo scrupoloso lavoro di raccolta che ha fatto in queste settimane, lavoro che non è finito e che si completerà con la consegna, sabato mattina, del pettorale e del pacco gara. Ci sarò anche io ad assisterlo e non solo. Alcuni dei pettorali, infatti, saranno consegnati solo a fronte del consolidamento, mettiamola così, della regolarizzazione del tesseramento per l’anno in corso. Per farvi sentire un po’ in colpa, considerate che se tutti lo avessero fatto nei tempi (che erano fine anno scorso) avrei/avremmo impegnato 2 ore per fare tutto. Così invece… credo non abbiate un’idea… se dico 10 volte di più non credo di sbagliarmi più di tanto.

Ad ognuno degli iscritti alla gara si ricorda una grande cortesia: preoccuparsi in proprio (o con delega) al ritiro del pettorale ed a pagare la relativa iscrizione (direttamente a Davide). Inoltre, a fine gara subito dopo il traguardo, preoccupatevi di consegnare il chip. Questo vale, come responsabilità, anche a chi malauguratamente non potesse partecipare alla corsa. La non consegna del chip implica, per coloro che non lo sapessero, l’inseguimento dei responsabili della gara alla persona del presidente, a volte una vera e propria persecuzione.

Per l’appuntamento di domenica ci vediamo, come oramai è consuetudine, un’ora prima della partenza presso le gradinate zona partenza 100m (o giù di li). La gara parte alle 10.00 a ridosso del campo, ma già una ventina di minuti prima occorrerà mettersi in fila.

Altre news: molti di voi non lo sanno ma domenica scorsa 3 eroici rifondaroli hanno partecipato a Villa Fogliano alla prima fase regionale per la qualificazione ai Campionati Italiani di cross per società (settore assoluto). Sto parlando di Ugo, del maestro Enzo e di Roberto in arte Zed. Hanno fatto il massimo e forse sono riusciti a tenere in vita la possibilità di andare avanti (vedi classifiche). A questo punto tutto dipenderà dal recupero dei big, assenti alla prima prova per motivi di salute o familiari o petroliferi. Se serve una delibera sono pronta e redigerla, ma a dire il vero spero in una spontanea manifestazione goliardica; sarebbe straordinario, a questo punto, raggiungere la finale…

Ed ancora: un misterioso hacker ci ha attaccato il sito e per questo stiamo lavorando per recuperare nonché aggiornare i contenuti. L’infinito Ugo si sta adoprando a tale scopo eludendo, nelle ore notturne, anche la sorveglianza della moglie Valentina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *