Archivi categoria: Miscellanea

Approfondimenti, notizie, avvisi, curiosità dal mondo del podismo

Settimana bianca di RP 2018

Anche quest’anno (2018) RP organizza la settimana bianca per i propri iscritti, questa volta a Commezzadura (Trento), dal 3 al 10 marzo. Se ne occupa Marco, qui sotto trovate il volantino ed un album delle passate edizioni!

Locandina settimana bianca RP 2018

Le settimane bianche di RP (ed. ottobre 2017)

Corri per Stefano 2017 (aggiornato)

Aggiornamento

Segnaliamo l’articolo della UISP a manifestazione avvenuta e postiamo un po’ di foto tratte dal sito Foto in Corsa:

Articolo originale

Segnaliamo questa gara in memoria di Stefano Cucchi giunta alla terza edizione. Abbiamo già partecipato numerosi l’anno scorso (con ottimi risultati!). Eleonora sta raccogliendo le adesioni.

Gentili Presidenti, gentili Atleti,
domenica 1° ottobre dalle ore 10:00 al Parco degli Acquedotti (ingresso via Lemonia) si torna a correre con Stefano. Per dire no alla violenza, per i diritti umani spesso calpestati e per chiedere verità e giustizia. Ma soprattutto per ricordare Stefano Cucchi, il ragazzo romano deceduto nel 2009, in circostanze tutt’altro che chiarite, dopo essere stato arrestato. Quest’anno il Memorial cadrà nel giorno del compleanno di Stefano: avrebbe compiuto 39 anni.

Si può partecipare alla terza edizione del Memorial Stefano Cucchi in due modi: iscrivendosi alla prova competitiva di 6 chilometri, oppure partecipando alla prova non competitiva di 3 chilometri.

Per iscriversi è possibile compilare l’apposito FORM per le iscrizioni online presente sul sito www.uisproma.it, oppure scaricare il MODULO D’ISCRIZIONE PER SINGOLI e inviarlo, interamente compilato, all’indirizzo iscrizioni.roma@uisp.it. Le associazioni sportive che intendono partecipare con più atleti, possono scaricare il MODULO D’ISCRIZIONE PER SOCIETA’ e inviarlo, interamente compilato, sempre all’indirizzo iscrizioni.roma@uisp.it.

Le iscrizioni alla prova competitiva possono essere effettuate fino alle ore 18:00 di venerdì 29 settembre. Il costo è di 7,00 euro.

E’ possibile iscriversi alla passeggiata non competitiva fino a mezz’ora prima della partenza. Il costo è di 5,00 euro.

A tutti i partecipanti verrà regalata la maglia celebrativa dell’evento.

Per tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione è possibile scaricare il REGOLAMENTO dell’edizione 2017 di Corri con Stefano.

La giornata dedicata alla memoria di Stefano non si fermerà con la prova podistica. Dopo le premiazioni, infatti, si succederanno incursioni culturali e musicali di vari personaggi e artisti.

Unione Italiana Sport Per tutti Comitato Territoriale di Roma

Qui trovate un messaggio di Ilaria Cucchi con altre informazioni sulla giornata e aggiornamenti sulla petizione da lei lanciata su Change.org.

Corsa San Luigi

Vi giro questa mail della nostra amica Alessandra Migheli che vuole farci conoscere la gara in locandina a cui tiene molto.

“Per chi non partecipa ai Campionati e per chi non parte per il lungo fine settimana, propongo una corsa per il 4 giugno nella “amena” cittadina di Guidonia che questo anno prevede un piccolo tratto all ‘ interno della fabbrica di cemento. Per chi avesse bisogno di informazioni ci vediamo al campo sabato ! Intanto ecco la locandina. Buona settimana a tutte e tutti”.

Alessandra (corso ore 11 Enzo)

Locandina Corsa di San Luigi

Per te, poeta

Con afflato poetico il professor Lucidi si rivolge ai compagni di squadra alla vigilia della Corsa di Miguel:

Per te atleta, che ci racconti in tempo reale di ogni tua gara e che se impieghi 6 ore a correre una maratona, ne impieghi 9 a raccontarla, per te che ogni volta c’hai una sindrome tendinea nuova e più difficile da pronunciare.

Per te atleta che “questa settimana non mi sono potuto allenare” e poi in gara “chissà come mai, stranissimo oggi mi sentivo proprio bene”.

Per te che non capisci come gli va di smazzarsi senza senso a tutti quelli che vanno più forte, e non  capisci perché cavolo non si allenano abbastanza tutti quelli che vanno più piano.

Per te atleta, egocentrico, egosintonico e monotematico io dico: ragazzi divertitevi, appena posso torno e vi rompo il c*l.

Staffetta 90-90-90

Il Comune di Latina in collaborazione con l’Università Sapienza, polo Pontino e la UOC di Malattie Infettive dell’Ospedale SM Goretti di Latina, organizza in occasione della Giornata mondiale di lotta all’AIDS, 1 dicembre 2016, un EVENTO DI PREVENZIONE rivolto alla cittadinanza tutta e agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori e dell’Università. L’iniziativa si articolerà in un evento formativo al comune di Latina, una gara a staffetta organizzata dalla UISP ed in una giornata di test HIV e HCV gratuiti all’ospedale S. Maria Goretti. Qui potete leggere il comunicato stampa.

latina01

Millennium trail 2016 a Palombara

Domenica prossima a Palombara Sabina si terrà la seconda edizione del Millenium Trail.

Si tratta di una gara trail di 20km, si parte dal centro del paese e dopo un primo tratto asfaltato si comincia a salire verso la vetta del Monte Gennaro (1261m), si scende poi verso il “Pratone” e si va verso il sentiero della “Scarpellata” per poi ricongiursi al percorso di andata e scendere nuovamente verso il Paese lungo i tornanti di “Valle Scoperta” (non ho mai capito perchè si chiama così…visto che è piena di alberi!).

La gara è abbastanza impegnativa, anche se non presenta difficoltà tecniche particolari. Il dislivello è superiore ai 1000m ed è molto difficile correre per tutto il percorso…e forse anche se fosse possibile non è conveniente, non sono un seguace di Jeff Galloway ma in questo caso lungo la salita penso sia utile intervallare corsa e camminata. La gara finisce all’arrivo, affermazione la mia solo apparentemente ovvia, perchè spesso si tende a considerare il culmine della salita il termine delle fatiche…tanto dopo è discesa!… no, purtroppo la discesa deve essere affrontata con ancora energie da spendere altrimenti oltre a perdere posizioni aumenta il rischio di farsi male (ginocchia, tendini, slogature). Non sono sicuramente un discesista…ho perso diverse gare in discesa e questo è avvenuto
nonostante i buoni propositi… figuriamoci se partivo considerando la cima il punto di arrivo!

Comunque il percorso secondo me è bellissimo e vale la pena di fare una passeggiata per prendere parte alla gara… ma per convincervi non potevo certo dire che è una passeggiata!

Io penso di esserci e penso ci sia anche Paola Paolessi, giochiamo in casa e quindi per noi sarà tutto più facile…

(…in teoria pensavamo di essere presenti anche nel trail di Rocca Canterano di domenica scorsa ed invece l’abbiamo saltato…)

Buona Giornata, ci vediamo domenica prossima

p.s. 1 ricordatevi sabato di spostare le lancette altrimenti fate come me nel trail di Anguillara del 2008 … sono arrivato che erano già partiti e volevo sapere perchè erano partiti prima
p.s. 2 qui sotto il percorso:

14237578_959873197472723_1675552550941900958_n

Lungo il percorso ci sono 5 punti ristoro (vedi immagine sotto…i primi due li incontreremo all’andata e al ritorno), gli organizzatori comunque consigliano di portarsi una scorta d’acqua. Le ultime domeniche io ho fatto sugli stessi luoghi dei giri equivalenti ed ho portato con me una borraccia d’acqua…è stata sempre sufficiente, non so se domenica farò lo stesso o mi acconteterò dei ristori, comunque molto dipende da quanto dura la gara per ognuno di noi… l’anno scorso i primi hanno impiegato due ore e un quarto, per i primi penso sia sufficiente il ristoro per i secondi pure… i quarti pranzo al sacco.

Per la cronaca non ho mai fatto tutto il percorso di gara perchè un tratto non lo conosco bene, ho fatto giri simili di un paio di km più lunghi chiudendo in meno di 3 ore e un quarto a circa 8’40”/km… ma in gara è un’altra cosa… o almeno così ricordo ;).

Per ora dovremmo essere 3 + 2 in forse (tra i forse ho messo pure Scozzarella!)

punti-ristoro

Aggiornamento del 28 ottobre

Per ora siamo 5:

  • Bizzarri
  • Paolessi
  • Zucchi
  • Salvatori
  • Serra

Per gli indecisi e per coloro che hanno paura di non recuperare facilmente riporto la mia recente esperienza tratta da una precedente email a Nulli:

… se si prende la gara come un allenamento-scampagnata non credo rimarrà nelle gambe. L’importante è non correre nei tratti più ripidi e si recupera facilmente.

Due domeniche fa sono andato correndo ed ho corso fin sotto l’albergo senza mai fermarmi, a quel punto ho dovuto camminare perchè la pendenza è importante, sono arrivato in cima al Gennaro in un’ora e 6 minuti, poi ho continuato verso il pratone e poi campitello, tornando per la stessa strada (quindi risalendo per il Gennaro); ho terminato i 22 km in 3 ore e 14’…ed i giorni successivi avevo un po’ di dolori….diciamo fino al mercoledì.
Domenica scorsa ho fatto lo stesso giro ma mi sentivo un po’ male (la sera prima mi sembrava di aver un po’ di febbre) per cui spesso mi sono messo a camminare… ho impiegato lo stesso tempo per arrivare al Gennaro, anzi qualche secondo di meno, ed ho chiuso il giro in 3 ore e 12 minuti e senza avere dolori neanche la sera stessa. In questo caso la gara è meno dura (si va una sola volta sul Gennaro) e più corta (sono 20km).

Ripeto l’importante è camminare in salita… io comunque visto che predico bene e razzolo male cercherò di correre 😀

Chi lo ritiene utile può usare i bastoncini da escursione che possono essere poi lasciati all’inizio del tratto di discesa… in questo caso preparate un biglietto con nome e cognome; se qualcuno non li ha e li vorrebbe usare io ne ho un paio che posso prestare.

Un ultima nota personale che non c’entra niente con il resto. Ho chiesto a mio figlio grande (7 anni) se viene a farmi il tifo… gli ho comunque premesso che non arriverò tra i primi… e lui mi ha detto per quale motivo vado lo stesso se so di non vincere… poi nella spiegazione devo essermi un po’ “incasinato” perchè è seguita un’altra sua domanda:”Da quale posizione si può considerare di aver perso”… ‘mbe non lo so… io dopo questi anni in giro a destra e a manca ritengo di aver vinto anche indossando il pettorale e faticando per raggiungere il traguardo.

Ridere per Vivere Run

Riceviamo da Marì questo invito per una gara / passeggiata botanica / picnic a villa Pamphili sabato 1 Ottobre. Qui sotto il suo messaggio.

Buongiorno! Vorrei condividere con voi questo evento organizzato dalla mia cooperativa che da anni lavora negli ospedali con progetti di clownterapia. Abbiamo organizzato una maratona di raccolta fondi per finanziare i nostri progetti, ci date una mano iscrivendovi e facendoci pubblicità sui vostri canali? La maratona è aperta a grandi e piccini. Tutte le info e le iscrizioni sul sito RiderePerVivere.org oppure sull’evento Facebook

Grazie mille fin da ora!! 🙂

Marì

Corri con Stefano 2016

Vi invitiamo a partecipare ad una iniziativa importante organizzata dalla Uisp Roma insieme alla famiglia di Stefano Cucchi, che ancora dopo molti anni chiede, e attende, verità e giustizia su questa tragica vicenda.

CORRI CON STEFANO: gara di 6km competitiva o 3km non-competitiva al Parco degli Acquedotti.

L’iscrizione va effettuata entro il 28 settembre

Possono partecipare tutti!

Potete inviarci le adesioni in modo tale da poter effettuare un’unica iscrizione di società entro il 28 settembre.

Qui trovate i dettagli e il regolamento della gara : UispRoma

Qui trovate un video che pubblicizza l’evento.

memorial2016_cucchi

Corro per Vale 2016

Vi inoltriamo l’invito a partecipare alla corsa non-competitiva, che si correrà per le strade di Montesacro, in ricordo di Valentina Col. Come già l’anno scorso, RP partecipa e sostiene questa importante iniziativa!

La Famiglia Col è lieta di invitare la cittadinanza alla seconda edizione della maratonina “Corro per Vale”.

La maratonina, aperta a tutti, organizzata dalla ASD Vale10 in collaborazione con ASSPORT III, Regione Lazio, CSEN, UISP ed associazioni sportive del territorio patrocinata dal  III municipio, sarà un’occasione per ricordare Valentina Col, scomparsa a soli 17 anni.

Valentina era giovane, raggiante e faceva tanto sport: è per questo che Corro per Vale sarà un modo per vivere, tutti insieme, lo sport nel quartiere Montesacro.

L’appuntamento è per domenica 25 settembre, alle ore 9.00 presso l’ex GIL Montesacro, in Viale Adriatico 136.

Ai partecipanti, a fronte di un piccolo contributo di 5€, sarà consegnata la maglietta della maratonina.

Vi aspettiamo

Massimiliano, Francesca, Martina

Il Campo Estivo, Boateng, la piccola grande Marina e tuti l’ati sturiellett (A. Pazienza, 1977).

Solo un flusso di coscienza Joycessiano può sintetizzare, fornendo qualche flash emotivo, le intense giornate di sport, socialità, amicizia e impegno psico-fisico che si sono susseguite a partire dal 28 giugno fino al 3 luglio di questo finale di stagione sportiva, che a quanto pare, si sta prolungando nella piena calura estiva.

Innanzitutto il campo Estivo di Villetta Barrea, capitanato dalla Direttrice, supportata dal Lord Nulli, da Alice, da Gabriele e dalla sottoscritta, ha permesso ai verdoni di rp di scatenarsi tra le montagne appenniniche del Parco Nazionale D’Abruzzo al ritmo di “Bandiera Rossa”, canto di lotta che è diventato ormai l’inno del settore giovanile in trasferta estiva, grazie al trascinatore di masse Simone “mazza” Mazzarelli. E pensare che per anni ho provato a far ascoltare a mia figlia i canti di lotta, il punk, l’hard core ma solo il carisma di Simone ha potuto dove l’insistenza di tanti genitori nostalgici come me avevano fallito…

Tra scalate, pagaiate, corse, camminate, gare di orienteering e molto altro, i nostri giovani ci hanno letteralmente imposto dei ritmi elevati a cui noi istruttori abbiamo dovuto adattarci per arrivare sani e salvi all’ultimo giorno di campo, con staffettone finale e mega partitona di calcio con il coinvolgimento dei genitori, in cui, come potrete intuire, si è distinto in modo particolare, l’atleta-genitore-uomo marana- tuttofare Fabio “Boateng” Boattini. Ormai quello che caratterizza la nostra squadra è la polivalenza, perché ognuno, grande o piccolo che sia, fa un sacco di cose e passa con una certa versatilità da una disciplina all’altra, tipo dalla corsa all’arrampicata, dalle staffette al calcio, eccetera, eccetera.

il-mitico-Boateng(2)

Degno di nota il recupero dei giochi popolari di strada proposti dal Presidente, che hanno entusiasmato i nostri giovani e fatto rivivere i vicoli del Borgo di Villetta Barrea.

Prima di passare al 3 luglio vorrei soffermarmi un secondo su un episodio che la sottoscritta, in preda ai fumi delle genzianelle del dopo pranzo finale ha vissuto prima di ripartire da Villetta Barrea, a testimonianza dello stato di “grazia” psico-fisico empatico a cui al termine del campo, era giunta.

Dovendo caricare i bagagli e i vari attrezzi sul pulmino della Direttrice, il cui livello di Entropia deve già essere attivamente mantenuto e controllato, ho rivissuto, nella quantità di materiale che andava stipata nel bagagliaio e vista l’impossibilità, in termini di metri cubi, di fare il miracolo e riuscire a infilarci tutto, l’incubo della “palta” teorizzata da Philip k. Dick in: “Ma gli Androidi sognano pecore elettriche?” che la notte precedente avevo finito di leggere. A quel punto ho cercato di fuggire lontano da li con una fantomatica corriera che forse mi avrebbe portato ad Avezzano, ma poi, grazie al puntuale intervento del “pignoletto” Lord Nulli e della capacità impilatoria della Direttrice che cominciava a perdere la pazienza di fronte alle mie allucinazioni mistiche, siamo riusciti a riportare tutto e tutti alla base.

In serata però, l’Italia perde ai rigori contro la Germania e il paese scende in un contemplativo silenzio.

3 luglio. Neanche faccio in tempo a tornare che parto, all’alba, per i monti Simbruini, per partecipare al Fast Trail, gara di corsa in montagna di 16 km. Lungo la strada devo fermarmi varie volte per fare rifornimento di caffeina. Alla fine giungo a Monte Livata dove mi attende il buon Peppe Scozzarella, mago dei Trail.

Scozza-trail(2)

1, 2, 3 VIA! Lungo il corridoio lungo cui sfilano i corridori, nel primo tratto di gara, la piccola Marina, atletina di RP giovanile, del gruppo dei più piccolini ma non meno forte e motivata, mi regala un bellissimo sorriso e un bel cinque che ricarica il cuore. All’arrivo dei 16 km, dopo aver corso nell’incantevole paesaggio carsico e dolinico dei Monti Simbruini è di nuovo lei a darmi lo sprint negli ultimi 50 m e arrivo ben 5° assoluta.

Peppe è terzo di categoria, un ottimo risultato vista la partecipazione di molti specialisti dei Trail.

Dopo una birra con Peppe, tornando a casa, penso di mettermi con le gambe sotto il tavolino e godermi un meritato riposo, ma non è finita. Corrado, in montagna con 30 persone, mi chiede supporto per acqua e chiavi della macchina e quindi, neanche arrivo che, zaino in spalla, risalgo il costone sud est di Monte Gennaro. Per fortuna li recupero a metà strada e faccio il mio lavoro di guida, che ormai da tanti anni non mi faccio, all’occasione, mancare. Poi, finalmente tutti a cena a Villa Villacolle. Sono ancora con l’adrenalina e la caffeina in circolo e tengo fino a tardi, il problema, mi dico, sarà domani, ma domani è un altro giorno.

Birretta-a-fine-gara(2)