Vallinfreda Trail 2012

Battle in Vallinfreda trail between the Valkyrie and the She-Boar!

A questa gara ho partecipato per lo più per superare mio fratello nella classifica interna della squadra, approfittando della sua mancata partecipazione. Per il resto la prova è stata abbastanza opaca, avendola chiusa praticamente con lo stesso identico tempo dell’anno scorso. Ho vinto però una sfida con me stesso, essendomi riproposto di non camminare mai, anche sui tratti più difficili, e così è stato! – Trail in Vallinfreda, 13.5km of gravel tracks up and down the mountains. I drag myself in the same time as last year edition…

Gli aspetti più piacevoli della trasferta sono stati i trasferimenti, in macchina con il presidente, Gaglioppa e nientepopodimeno che LA VALKYRIA! Si è fatto un po’ di gossip, ma sempre nei limiti della decenza, vista la presenza di una Signora! Per me la gara, come dicevo, non è stata esaltante, ho subito rinunciato a tenermi agganciato a Pierluca e Stefano. Mi sono stretto al mio bicchiere di plastica e via, pedalare! Poco più indietro la tragedia: la Secca (in questo caso la Cinghiala Secca), dopo aver inondato la posta elettronica di messaggi bellicosi del tipo “Sono mesi che mi preparo a ‘sta gara, state in campana!”, è stata fragorosamente umiliata dalla Valkyria. Forse ha giocato a suo sfavore una notte insonne (pare abbia atteso l’alba sul campo di gara) ed una scarpa bucata. Dal canto suo la Valkyria era in pessime condizioni, ed ha lamentato un forte mal di testa a metà del percorso. All’arrivo, ignorando i fasci di rose presentati dai molteplici ammiratori, si è infilata dritta dritta nell’ambulanza, uscendone contrariatissima: non erano dotati nemmeno di un’aspirina!

The Valkyrie is protected by her Pretorians (maybe we’re messing up the story…)

Per la cronaca: a pranzo ho avuto l’onore di essere ospite del Presidente!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *